Come non vincere 1ClickDonation: i consigli anti-donazione

1c_edizionespeciale

Lo avrete certamente notato a colpi di click è ripartita la solidarietà: con 1ClickDonation® Edizione Speciale, sponsorizzata dalla community si riapre la gara della bontà. Quest’anno le associazioni in gara possono essere di tutti i tipi e possono vincere un monte premi totale di 10.000 euro. Ma come fare per vincere? Nell’edizione di 1ClickDonation dell’estate 2011 avevamo già dato qualche idea per portare a casa il premio.

Questa volta però siamo andati oltre. Dobbiamo occuparci anche di chi NON vuole vincere. Forse siete un’associazione antica, di grande stile, che ha già vinto tutto e che non vuole affaticarsi nella ricerca di fondi e di un ulteriore premio.

Voi siete quelli che – in tempi di crisi – possono vantare uno chicchissimo “no, io non ho bisogno di questi soldi. E adesso lasciateci lavorare”. Sì! Ditelo a tutti che non sapete che farci con quei fondi e che neppure volevate partecipare a questo concorso dal nome impronunciabile: 1Clickdonation. Che voi che “l’inglese non mi piace: siamo in italia, che usino l’italiano” siete persone di grande esperienza e non avete tempo per giocare col computer.

D’altra parte, uno dei meccanismi che caratterizza 1Clickdonation è proprio la possibilità di essere inseriti nel concorso anche dai sostenitori del gruppo. E forse vi siete trovati – vostro malgrado – nella “spiacevole” situazione di poter vincere 5.000 euro. Già, che scocciatura! In caso di vincita, poi vi toccherà pure firmare documenti, fogli, aggiornare i bilanci, perfino ringraziare gente che non avete mai conosciuto: Già! chi è sto sig. Communiti?

Ma niente paura! Noi di CrowdM abbiamo pensato anche a voi associazioni che “non-abbiamo-bisogno-di niente”. Abbiamo scritto i consigli per NON vincere! Se 5.000 euro per voi sono un peso, seguite queste piccole regole e nessun premio vi disturberà.

1 – Non parlate a nessuno del concorso

Per non vincere, la tattica più importante è stare zitti. Non fate sapere a nessuno del concorso e soprattutto non informate le persone della vostra partecipazione. Qualcuno nei mesi passati ha addirittura fatto delle mini-campagne di invio di mail a tutti i contatti disponibili. Voi non fatelo, mai. Risparmiate anche fatica: che noia fare un invio multiplo! Anche all’interno dell’associazione, state zitti! Non dite nulla. Potrebbe capitarvi il caso che uno di quei ragazzotti che giocano col computer tutto il giorno invece di lavorare, vi dia un’idea che vi assicuri la vittoria. Che fatica! Sabotatelo.

2- Non usate Facebook

Vi sarete certamente accorti che le associazioni che vogliono vincere utilizzano Facebook in modo massiccio. Il ragazzotto-tutto-PC , che sa usare il social network sicuramente, ha notato che le associazioni che vogliono vincere invitano tutti a votare la loro associazione dalla pagina ufficiale di 1Clickdonation, sia mettendo la pagina del concorso 1Clickdonation fra le pagine “che piacciono”, sia facendo un post. Perfino aggiornando i fan dai loro blog Ecco: evitatelo! Nelle passate edizioni, poi, alcuni bontemponi hanno addirittura pensato di attivare la funzione “Eventi” di Facebook per fare delle donazioni tutti insieme: il meccanismo consisteva nel darsi un appuntamento ad una determinata ora sul web per poi collegarsi e votare, uno dopo l’altro, l’associazione del cuore sul web.

3- Non inventatevi nessuna grafica

Alcune associazioni – invece di lavorare – hanno addirittura utilizzato delle grafiche – messe a disposizione dal sito – per invitare a fare il click del cuore e vincere un ricco montepremi. Voi – se non volete vincere – evitate come la peste ogni composizione grafica, ogni video, ogni espressione della vostra creatività. Se vi viene voglia di scaricare il banner dell’operazione e di metterlo sul vostro sito, andate subito a farvi un caffè, oppure – se la voglia di uplodare il file è particolarmente forte – fatevi una doccia ghiacciata. Vi passerà sul momento e anche dopo starete tranquilli perché sarete a letto con l’influenza per almeno una settimana.

4 – Scordatevi l’idea di organizzare eventi e sabotate i click party

State attenti! Qualche scanzonato perdigiorno della vostra associazione, uno di quelli a cui piacerebbe vincere 5000 euro e farvi perdere tempo, potrebbe avere l’idea di organizzare dei click party. E’ qualcosa di efficacissimo: dunque sabotate il progetto ora! Il giovinastro con tendenze hacker, potrebbe proporvi di fare una festa con musica, balli e cibo tipico, invitare un sacco di gente e poi chiedere a tutti in diretta un click sulla pagina di 1Clickdonation. Inventatevi ogni scusa per impedirlo: inventate che l’associazione impone una dieta dimagrante severissima, oppure che il gruppo è in lutto stretto per la morte della vostra pianta grassa. Insomma, inventatevi quello che ritenete opportuno, ma evitate il click party: vi porterebbe a scalare in poco tempo la classifica dei click del cuore. E poi – se vi capita di vincere – saranno dolori: burocrazia, firme e soldi. Chi si salva più?

5 – Un pericolo chiamato volantino

È un pezzetto di carta, di solito in formato A5, sembra innocuo, ma potrebbe portare un sacco di grane. Se il solito giovinastro superattivissimo vi dovesse proporre di volantinare materiale riguardante il concorso 1Clickdonation, bloccatelo. Dite che non è abbastanza di stile presentarsi come un supermercato per vincere 5.000 euro. E se il giovinastro ha anche abilità grafiche e ha messo in piedi una brochure di gradevole aspetto e con tutte le info necessarie per votare la vostra associazione? Be’ allora siete fritti.

Questi sono i consigli per NON vincere il concorso di 1Clickdonation. Se volete vincerlo, basta ribaltare i nostri non-consigli e ripartire verso la meta: 10.000 euro di montepremi per fare – finalmente – una buona azione!